Rosanna Forlano

Rosanna Forlano

Chi è il più bello del reame ? La vanità maschile come motore nel mercato dell’estetica

Se da sempre l’estetica è considerata una sfera prettamente femminile, da qualche tempo le cose stanno un pochino cambiando..

La popolazione maschile italiana è sem­pre più attenta al benessere e alla cura di sé, tanto che gli esperti affermano che il mercato estetico maschile, nei prossi­mi anni, crescerà rapidamente.

E’ di fatti diminuito il tempo che gli uomini dedicano a svaghi come cinema e sport, ed è aumentato invece quello destinato all’alimentazione ed alla cura del proprio aspetto esteriore.

La società in cui viviamo era abituata, fino ad un decennio fa, a giudicare nega­tivamente l’uomo che curava la pro­pria immagine. Era inconsueto vedere un uomo entrare in un centro estetico per una lampada, per un trattamen­to di epilazione o per un massaggio. Ora non è più così: l’androcosmesi (let­teralmente la co­smesi per l’uomo) e la cura maschile stanno diventando un fenomeno di dimensioni plane­tarie.

Il beauty case dell’uomo è più grande e fornito di quello di lei. Nulla di strano in questo: effettivamente la pelle maschile è com­pletamente diversa da quella femminile e necessita di una cura più profonda per apparire fresca, idratata e pulita.

Secondo i dati di Cosmetica Italia, infatti, il consumo maschile di prodotti di bel­lezza incide per il 24% sulla spesa totale e ha un valore di più di 10 miliardi di euro. Un dato in crescita costante che stando alle previsioni dell’agenzia Ernst & Young arriverà nel 2020 a valere circa 61 miliardi di dollari a livello globale. Nel paniere for him, in testa troviamo saponi, schiume e gel da barba.

Ma la differenza tra la cute maschile e quella femminile è davvero così elevata da giustificare questo aumento espo­nenziale di linee di prodotti dedicati agli uomini? La pelle maschile presenta uno spessore superiore rispetto a quella fem­minile e contiene una maggiore quantità di fibre elastiche e collagene. Il sistema pilifero è più sviluppato e la produzione di sebo è più abbondante per via di un maggior numero di ghiandole sebacee. Per questo la pelle maschile appare più grassa, soprattutto a livello del viso e del cuoio capelluto e richiede un’attenzione anche più minuziosa di quella di una donna. Quindi , lasciamo che i nostri uomini si curino e si interessino al loro aspetto, per poter apparire sempre più belli!