LA

FORMAZIONE

ONLINE

Didattica

Fai clic sul pulsante modifica per cambiare questo testo. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Casistiche

Il trattamento di fotoepilazione sia con Laser a Diodo 808 che con Luce Pulsata, può essere effettuato in soggetti che si sono sottoposti a trapianto di rene in ogni zona del corpo, limitando il passaggio solo alla zona interessata. L’unico “vincolo”è rappresentato dall’assunzione di molteplici farmaci, che possono arrecare danni solo per il loro eventuale principio di fotosensibilizzazione.
Consigliato schermo totale sulle zone fotoesposte.

Farmaci così detti fotosensibilizzanti, es. cortisonici, antibiotici, pillola anticoncezionale, fino ai prodotti naturali.
Il trattamento può essere effettuato su qualunque zona del corpo previa anamnesi della pelle pre trattamento e previo utilizzo indispensabile di schermo totale sulle zone esposte dal primo giorno di assunzione del farmaco.
L’uso topico delle “sostanze” fotosensibilizzanti vede necessario l’applicazione di quest’ultimo dopo qualche ora dal trattamento di fotoepilazione.

-ARITMIE
 (se la patologia è definita,conclusa o già curata il trattamento si può effettuare,se in fase curativa da valutare in base alla cura farmacologica in atto)
-INFARTO
 (se la patologia è definita,conclusa o già curata si può effettuare il trattamento,da valutare l’eventuale protocollo farmaceutico) 
-ICTUS
 (deve essere considerata con attenzione in base all’entità dell’attacco ischemico,da valutare l’eventuale protocollo farmaceutico)
-IPERTENSIONE
 (il trattamento si può effettuare,valutare il relativo protocollo farmaceutico)
-PERICARDITE
 (da valutare l’entità della patologia ed il relativo protocollo farmaceutico)
-TROMBOSI VENOSA
 (da valutare l’entità della patologia,se è conclusa o già curata,il trattamento si può effettuare.Diversamente è consigliato un certificato medico specialistico)
-BYPASS
 (il trattamento si può effettuare,da valutare l’eventuale protocollo farmaceutico)
-PACEMAKER
 (non è possibile effettuare il trattamento)
-VALVOLE CARDIACHE MECCANICHE 
(non è possibile effettuare il trattamento)
-DEFIBRILLATORI SOTTOCUTANEI
(non è possibile effettuare il trattamento)
– OSTEOMIELITI
 (il trattamento si può effettuare,consigliabile di lavorare con frequenze e joule bassi e magari evitare la luce pulsata)
-ARTRITE
(il trattamento si può effettuare,consigliato frequenze e joule bassi e non luce pulsata)
-BORSITE
(si può effettuare il trattamento,non insistere nella zona interessata)
-ANGIOMI
 (gli angiomi di piccola,media e grande dimensione non vanno trattati ,è necessario schermarli accuratamente e deviarli durante l’esecuzione del trattamento)
-FISTOLE 
(il trattamento si può effettuare se non presenta una fase acuta )
-COUPEROSE
 (il trattamento si può effettuare,consigliabile utilizzare frequenze basse)
-FLEBITI
 (valutare il grado di infiammazione,se non presenta fase acuta il trattamento si può effettuare)
METALLICHE (chiodi,viti,fissatori,placche,impianti dentali,etc)
(il trattamento si può effettuare,indispensabile delimitare l’area interessata e trattare le zone limitrofe)
SILICONE: (es.seno)
(il trattamento si può effettuare)
Il trattamento non si può effettuare sulla vena compromessa dalla varie, ma si può lavorare nelle zone limitrofe.
Reazione infiammatoria della pelle, si manifesta come un’irritazione della pelle,es:
-ECZEMA(non contagiosa)
-MICOSI (funghi),(contagiosa)
-EFELIDI
-NEVI
-ERITEMI (alcuni tipi possono) essere contagiosi
-HERPES ZOSTER(contagioso)
-HERPES LABIALE (contagioso)
-LUPUS ERITEMATOSO (non contagioso)
-ORTICARIA SOLARE
-PITIRIASI ROSEA(non contagiosa)
-PSORIASI(non contagiosa)
-ROSACEA
-VERRUCA(contagiosa)
-VITILIGINE
 
In tutti i casi di dermatiti,qui riportate le più comuni,è indispensabile la valutazione oggettiva del caso specifico. In presenza di fase acuta nell’area da trattare ,non è possibile procedere con il trattamento.
-ARTRITE REUMATOIDE 
(non si può effettuare il trattamento se il soggetto presenta una fase acuta(es.articolazioni dolenti,gonfie,calde),si può invece effettuare se è presente una fase non acuta) 
-SCLEROSI MULTIPLA
(da valutare lo stadio della patologia,nelle fasi latenti si può effettuare il trattamento,è consigliabile richiedere un certificato specialistico)
-DIABETE di TIPO 1(Mellito insulinodipendente)
(il trattamento si può effettuare ma và tenuto presente che le persone con Diabete hanno una diminuita secrezione sebacea e sudoripara con conseguente rischio nel soggetto, di ferirsi o crearsi microabrasioni anche con il solo grattarsi;la pelle infatti si presenta assottigliata,secca e desquamata).
-MIOCARDITE
(da valutare la fotosensibilità dei farmaci che si assumono)
-TIROIDITE(Hashimoto)
(si può effettuare il trattamento,da valutare solo se il cliente deve trattare la zona collo, che a causa di questa patologia può presentare un “Gozzo”dolente)
-EPILESSIA 
(il trattamento si può effettuare previo certificato specialistico,in oltre è auspicabile che la persona in questione venga accompagnata da un famigliare o conoscente in grado di gestire un’eventuale e ipotetica crisi epilettica)
Tutte le patologie tumorali necessitano di una certificazione
 medica specialistica,salvo casi in cui il soggetto può dirsi “guarito”,in tal caso il trattamento può essere effettuato.
FIBROM
I(in casi in cui il fibroma è silente,non doloroso,non gonfio,non infiammato, il trattamento può essere eseguito,in caso contrario è sconsigliato)
-OVAIO POLICISTICO  (il trattamento si può effettuare ma è bene tenere conto che il soggetto potrebbe non rispondere in modo adeguato ai trattamenti a causa dell’iperproduzione di ormoni androgeni (iperandrogenismo)
-CANDIDOSI VAGINALE (è sconsigliato il trattamento)
-CICLO MESTRUALE (il trattamento si può effettuare)
-AMENORREA (il trattamento si può effettuare)
-DISMENORREA (il trattamento si può effettuare)
-ENDOMETRIOSI (il trattamento si può effettuare)
-IPERPLASIA DEL SURRENE (il trattamento si può effettuare)
-GRAVIDANZA e (ALLATTAMENTO) 
( il trattamento si potrebbe fare ma è INDISPENSABILE il certificato medico con la specifica di quale tecnologia è autorizzata l’utilizzo)
-SPIRALE ( Rame,Mirena)
(il trattamento si può effettuare,si consiglia comunque l’utilizzo di frequenze basse)
-ANTICOAGULANTI:
(l’effetto di questi farmaci è di fluidificare il sangue,dunque bisogna fare attenzione a non ferirsi la pelle durante la rasatura ,è consigliabile richiedere un certificato medito specialistico)
-IMMUNOSOPPRESSORI
 (il trattamento può essere effettuato con l’assunzione di questa tipologia di farmaci .Da tenere conto l’eventuale fotosensibilità)
-ESTROPROGESTINICI (pillola anti concezionale)
(il trattamento può essere effettuato ,da tenere conto della percentuale di fotosensibilità del farmaco)
-VITAMINA A(ISOTRETINOINA)
(es.Roaccutan;durante l’assunzione di questo farmaco non è possibile effettuare il trattamento)
-CORTISONICI – ANTIBIOTICI
( sia i farmaci ad uso topico che ad uso endogeno ,non precludono il trattamento.Si rimanda al buon senso delle operatrici che dovranno ,all’impostazione del macchinario con i relativi parametri,tenere conto di questa “variabile”).
 In caso di uso topico è consigliabile l’applicazione del farmaco successivamente al trattamento,distanzinadoli di almeno 4-5 ore.
In caso di uso endogeno per via orale,endovenosa, intramuscolare,il trattamento può essere effettuato,FONDAMENTALE da parte del soggetto applicare con attenzione lo schermo totale (spf 50)su zone esposte anche più volte al giorno. 
-BOTOX(tossina botulinica)
 (il trattamento può essere eseguito,da evitare solo 2-3 successivi all’iniezioni del botox in quanto la zona si presenta edematosa.Effetti collaterali solo l’eventuale riassobimento della sostanza iniettata in tempi più brevi)
-FILLER (acido Ialuronico)
(il trattamento può essere effettuato,evitare il trattamento dopo 2-3 giorni dall’iniezione.Effetto collaterale,solo l’eventuale riassorbimento della sostanza iniettata in tempi più brevi)
-PEELING CHIMICO(medico estetico) 
es.Molto Superficiali
-Superficiali
-Medio profondi
-Profondi
(il trattamento può essere effettato ma è IMPORTANTE valutare la tipologia di  peeling esegito dal soggetto e in base a questo distanziare la seduta da un minimo di 7 giorni ad un massimo di 2 mesi)
  FATTORE ETA’
-(non ci sono limiti di età)
Il trattamento si può fare ma deve essere valutato il caso specifico, su zone con alta densità di capillari, si potrebbe arrecare dolore profondo ed ematomi.

Video trattamenti laser