E’ preferibile evitare il trattamento durante la gravidanza o l’allattamento anche perché i risultati potrebbero essere compromessi dalle variazioni ormonali tipiche di questi momenti.